Etichette per il settore cosmetico

29 Ottobre 2020

Nell’industria cosmetica è importante analizzare il ruolo dell’etichetta che viene applicata sui prodotti. Flaconi, bottigliette, box in cartone o contenitori in vetro, hanno la necessità di essere corredate da specifiche etichette per il settore cosmetico, stampate rispettando tutti i requisiti presenti all’interno del regolamento europeo. 

In questo caso, l’etichetta ha un duplice compito: rendere il prodotto accattivante, unico e facilmente riconoscibile, oltre a comunicare all’utente tutti i dati relativi alla sua composizione interna. Nello specifico, si tratta di dati obbligatori che il produttore deve stampare sull’etichetta dei suoi cosmetici. Da quelle per i saponi agli shampoo, dalle creme solari agli olii essenziali, tutte queste tipologie di cosmetici devono avere etichette che rispettino gli standard comunicativi imposti.

Etichette per il settore cosmetico: cosa dice il Regolamento Europeo

L’etichetta deve essere redatta conformemente all’articolo 19 del Regolamento (CE) n. 1223/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio. I prodotti cosmetici possono essere  messi a disposizione sul mercato solamente se il recipiente e l’imballaggio recano le seguenti indicazioni, in caratteri indelebili, facilmente leggibili e visibili:

  • il nome o la ragione sociale e l’indirizzo della persona responsabile;
  • il contenuto nominale espresso in peso o in volume (obbligatoriamente in italiano);
  • la data entro cui il prodotto può essere utilizzato, se opportunamente conservato, entro cui continua a svolgere la sua funzione iniziale (data di durata minima);
  • le precauzioni di impiego (necessariamente in italiano). In caso di impossibilità pratica a riportare sul contenitore o sull’imballaggio esterno le precauzioni particolari per l’impiego, queste devono essere contenute in un foglio di istruzioni, una fascetta o un cartellino allegati;
  • il numero del lotto di fabbricazione o il riferimento che permetta di identificare il prodotto cosmetico;
  • il Paese d’origine per i prodotti fabbricati in paesi extra UE. È obbligatorio riportare «made in …»;
  • la funzione del prodotto cosmetico, salvo se risulta dalla sua presentazione;
  • l’elenco degli ingredienti, scritti secondo le denominazioni stabilite dall’UE (Decisione UE 2019/701). Non sono considerati ingredienti: le impurezze contenute nelle materie prime utilizzate e le sostanze tecniche secondarie utilizzate nella miscela ma che non compaiono nella composizione del prodotto finito.

Compresa l’importanza relativa alle informazioni che vengono stampate sulle etichette per il settore cosmetico, occorre sottolineare che queste devono anche avere una garanzia di tenuta all’acqua, all’olio e agli stessi ingredienti interni ai diversi prodotti. I materiali utilizzati per la stampa devono essere adatti a questa esigenza. 

È in questa direzione che Staf da anni collabora con le principali industrie del settore cosmetico fornendo un servizio completo di stampa di etichette personalizzate di altissimo livello.

Perché scegliere Staf per le tue etichette per cosmetici 

Con il supporto tecnico di Staf viene messa in atto un’attenta analisi dell’intero progetto volto alla realizzazione delle etichette cosmetiche. Monitorare le tonalità cromatiche, selezionare le tipologie di carta da utilizzare, verificare la reale tenuta dell’inchiostro, procedere con la scelta delle stampanti digitali di etichette da acquistare, sono tutti step che necessitano una consulenza precisa e attenta. Le principali aziende del settore cosmetico si affidano ai tecnici esperti di Staf per avere tutti gli strumenti necessari per realizzare l’etichetta perfetta destinata ai loro prodotti. 

I consigli di Staf per le tue etichette per il settore cosmetico 

Scegliere un visual grafico convincente: 

La struttura grafica delle etichette per prodotti cosmetici è estremamente importante. Disegni, idee, colori, brand o diciture devono essere racchiusi in un format grafico efficace e comunicativo. Chi si occupa della progettazione e della realizzazione del concept artistico di queste etichette deve considerare l’identità della tipologia di prodotto (per intenderci, una crema viso è differente da un mascara), ma non solo occorre dare molta importanza anche al target di destinazione

Scegliere le tonalità cromatiche e la carta ideale 

Raggiunta l’idea grafica perfetta, pronta a distinguersi in un mercato molto ampio, si procede dando la priorità alla scelta dei colori e della carta ideale. È importante ricordare che le etichette stampate per il settore cosmetico devono resistere al contatto esterno con altre sostanza come acqua, olii e il materiale stesso contenuto nel prodotto. La visibilità delle informazioni riportate non deve in alcun modo essere compromessa da agenti esterni o altre componenti. 

Scegliere la stampante perfetta 

Nel caso in cui la realizzazione di etichette destinate ai prodotti cosmetici sia interna alla propria azienda, per piccole e medie tirature, si può sicuramente intraprendere la scelta aziendale volta alla stampa in proprio. Per dar forma a questa esigenza il primo passo è quello di selezionare la stampante digitale di etichette ideale per il proprio progetto. Il team di Staf è pronto a guidarti in questo percorso. In pochi step, potrai comprendere come stampare in totale autonomia le tue etichette professionali per i tuoi prodotti cosmetici, ottimizzare i tempi e risparmiare sui costi esterni di produzione.